05.06.2019

Come guidare lo scooter in città per evitare i pericoli

 In città lo scooter è una vera e propria salvezza, e la ricerca del parcheggio non fa più paura. Il rovescio della medaglia è che i pericoli alla guida sono molti: tra condizioni meteo, disattenzioni tue e da parte degli altri, quando guidi lo scooter devi sempre tenere gli occhi ben aperti ed essere molto prudente. Ma quali sono le insidie maggiori? E come evitarle?

come_guidare_scooter_pericoli

Prevedere gli errori degli altri

La prima regola che devi tenere a mente se guidi uno scooter è che, oltre a preoccuparti delle tue manovre, devi prestare attenzione anche e soprattutto a quelle degli altri, in particolare degli automobilisti. Che spesso sono distratti e non utilizzano nel migliore dei modi gli specchietti retrovisori. O, ancora peggio, potrebbero avere in mano uno smartphone. Ecco perché devi mantenere un alto livello di concentrazione, monitorare sempre ciò che succede attorno a te e tenere una corretta distanza di sicurezza dagli altri veicoli, così da evitare un
impatto qualora uno di questi compia un’eventuale manovra azzardata.

Occhio alle frenate

D’altronde, la fase di frenata è tra le più critiche per chi guida uno scooter: perché le 2 ruote garantiscono meno stabilità rispetto a un’auto. Generalmente, gli spazi di frenata di uno scooter sono decisamente superiori, quindi non devi mai trovarti nella situazione di effettuare una frenata d’emergenza. Il blocco delle ruote, oltretutto, può essere la causa di una caduta del mezzo.
Un buon consiglio generale, che vale su tutti i mezzi ma ancor di più in scooter, è quello di non limitare lo sguardo al veicolo che ti sta davanti, ma estenderlo a quello successivo, in modo da prevenire i comportamenti del mezzo che ti precede.

Non “fare il pelo” alle auto!

Anche i sorpassi devono essere effettuati con molta attenzione: innanzitutto, solo dove il codice della strada ti consente di farli (lo scooter non dona l’immunità!). In corrispondenza di un incrocio, evitali sempre: in quel momento non puoi avere la situazione sotto controllo perché non hai visibilità sulle altre strade che stanno per incrociare la tua, quindi non puoi prevedere il comportamento degli altri guidatori. In qualsiasi circostanza, quando fai un sorpasso mantieni una distanza adeguata dal veicolo che stai superando, in modo da avere un minimo di margine in caso di qualsiasi imprevisto. Quest’ultimo consiglio non vale solo in caso di sorpasso, ma anche quando passi accanto ai veicoli posteggiati, che spesso sono più pericolosi di quelli in movimento. Come mai? Perché a volte gli automobilisti aprono le portiere senza guardare se sia in arrivo uno scooter, e colpendolo rischiano di creare conseguenza molto gravi.

Manti stradali storici e binari: due rischi da evitare

Non solo gli automobilisti sono un pericolo per gli scooter, ma anche il manto stradale può presentare delle insidie. Soprattutto se si tratta di strade con una lunga storia - come pavè, selciati e ciottolati - che sono spesso sconnesse e irregolari: in questo caso, è consigliabile ridurre la velocità e non avere fretta. Anche i binari possono essere pericolosi: l’importante è che ti ricordi di non percorrerli mai nel senso di marcia, ma di attraversarli in diagonale, soprattutto quando piove e diventano ancor più scivolosi.

Strada bagnata, strada sfortunata

Proprio la pioggia è un vero e proprio spauracchio per gli scooter. Il consiglio principale è uno solo: se puoi, non utilizzare le 2 ruote con la strada bagnata. Se non puoi farne a meno, fai particolare attenzione in frenata, alle pozzanghere che potrebbero nascondere delle profonde buche, alle strisce pedonali e alla segnaletica orizzontale in generale, che può diventare molto scivolosa. E poi al parabrezza e al casco, i cui vetri si riempiono di gocce e impediscono una visibilità ottimale.

Non parcheggiare ovunque

Quando trasporti un passeggero è necessario un livello di prudenza ancora superiore: perché lo scooter è più pesante, meno reattivo, meno stabile e ha spazi di frenata più lunghi. Infine, il parcheggio. Parlavamo poco fa di immunità: non pensare di poter parcheggiare ovunque, dal marciapiede alle strisce pedonali, ma utilizza solo gli spazi riservati alle due ruote.

Manutenzione e abbigliamento

Un’ultima raccomandazione, sempre valida ma spesso sottovalutata. La prima garanzia di sicurezza è una manutenzione regolare: non dimenticarti di farla. E scegli con cura l’abbigliamento tecnico, evitando sempre i pantaloni e le maniche corte.

 

Articoli popolari



Prossimi eventi


  • Rifletti
    01.09.2019
     | Giubiasco

    Strade in Festa
  • 25.08.2018 - 26.08.2018 | Medrisiotto
    "La Belvedere", raduno bici d'epoca, Mendrisiotto